amatrice-terremoto

Il sisma del 24 agosto

Mercoledì 24 Agosto: una data tristemente salita agli onori della cronaca per il sisma  di magnitudo 6, con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti, che ha distrutto interi paesi tra i quali Pescara del Tronto e Amatrice, spezzando 292 esistenze. Un bilancio purtroppo ancora provvisorio.

Vite, abitazioni, attività andate distrutte in pochi istanti: non solo per chi in quei territori era nato e vissuto, ma anche per chi si era dovuto trasferire e tornava per vacanze in famiglia, o per semplici turisti curiosi di gustare un bel piatto di amatriciana in quei luoghi, un tempo bellissimi. Si sarebbe dovuta aprire, infatti, sabato 27, la 50esima edizione della Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana nel famoso Hotel Roma, tempio del prelibato piatto, ora crollato sotto la furia del devastante terremoto.

Un terremoto che arriva dopo quattro anni da quello in Emilia Romagna che costò la vita a 27 persone e dopo sette anni da quello dell’Aquila (309 morti).